Terremoto all’Aquila,altre scosse nella notte,disagi sui treni,scuole chiuse nella Ciociaria

Terremoto all’Aquila,altre scosse nella notte,disagi sui treni,scuole chiuse nella Ciociaria

Terremoto, un’altra scossa, questa volta di magnitudo 3.5

E stata registrata in provincia dell’Aquila. Stesso epicentro del sisma delle 18.35 di magnitudo di 4.4: pochi chilometri a sud-est di Balsorano 19 minuti dopo la mezzanotte di giovedì , al confine tra Lazio e Abruzzo. Cinque almeno le repliche dopo la prima scossa, le prime due in sequenza ravvicinata alle 22.39 e alle 22.40, rispettivamente di magnitudo 2.6 e 2.3. Inoltre quella di magnitudo 2.1 con epicentro a Pescosolido. La profondità è tra gli 11 e i 14 km. Scossa all’alba, poi, a Macerata, a alle 7.27 di magnitudo 2,5, anche questa avvertita anche ai piani bassi.

Il sisma delle 18.35 è stato avvertito chiaramente anche a Roma

Anche nei quartieri del centro, ma soprattutto nel basso Lazio da Frosinone a Cassino e Sora. La scossa è stata avvertita anche in diversi comuni dell’area nord della provincia di Napoli. Alcune segnalazioni sono arrivate anche dal capoluogo, in particolare dal quartiere Chiaia e dalla zona del lungomare, dove ad avvertirla sono stati però solo i residenti ai piani alti.

Sharing is caring!

Avatar

redazione Liberta di Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *